Menu Principale



Prega Online

Siti Amici

Archivio Articoli

C'è un tempo per ogni cosa..

Ringraziamo di cuore Francesca, che vuole spezzare una parte della sua vita non soltanto con le fraternità toscane - cosa che ha fatto via mail - ma anche con tutti coloro che vorranno leggere questa lettera e intravedere tra queste righe l'amore infinito di Dio che, con grande fantasia e in maniera unica nella storia di ognuno,  ci conduce verso la bellezza della vita piena, verso Lui.

Carissimi consiglieri e gifrini,
avrei preferito farlo a voce, ma siccome siamo tanti e distanti sono costretta a scrivervi via mail, chiedendo ai consigli di leggere o comunicare il tutto alla vostra fraternità.
Ho una notizia bella e una notizia brutta da darvi: da dove volete che inizi?! 
Dai, comincio da quella brutta così vi rimane un buon sapore!


Dopo un tempo di discernimento personale ho deciso di dimettermi dal Consiglio Regionale.

Da qualche mese ho intuito che il cammino GiFra per me stava finendo, motivo per cui mi sono interrogata molto su cosa fare. La GiFra è stata per me fondamentale, un vero e proprio percorso vocazionale che mi ha aiutato a fare luce sui mille interrogativi che avevo nel cuore. Sono stati anni bellissimi di fraternità e formazione, a cui devo molto.
La GiFra, però, non è il cammino della vita, ma un cammino PER la vita, non è un parcheggio auto in cui rifugiarsi, ma un trampolino di lancio! Ecco, per me è stato così: ho capito che gli anni passati nella GiFra avevano alimentato e confermato la mia vocazione francescana e che il mio cuore mi portava a desiderare di fare un salto. Ho quindi deciso di intraprendere insieme ad altri ex gifrini un cammino di discernimento francescano pre-Ofs a Monte alle Croci, ma non avrebbe avuto senso continuare il servizio regionale senza fare più parte della fraternità GiFra. 

Ed ora la bella notizia.. Io e Andrea il 13 Giugno 2015 ci sposiamo! Anche questo motivo mi ha portata a confermare le dimissioni. 
Che dire!? Lasciare qualcosa è sempre difficile, soprattutto perché sono molto legata alla GiFra, ma se il Signore ti chiede di lasciare è perché ti vuole donare qualcosa di più grande. 
Vi auguro di vivere la GiFra come un trampolino: usate questo tempo per interrogarvi sulle piccole e grandi domande, per poi però lanciarvi in quella che avrete capito essere la vostra vocazione! Essere gifrini o essere fidanzati è meraviglioso, ma sono due contratti a tempo determinato! Per ora solo il Signore dona contratti indeterminati a chi si mette in gioco! Non abbiate paura, ne vale la pena!

Francesca

 

Condividi:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenti: