Menu Principale



Prega Online

Siti Amici

Archivio Articoli

La promessa

La promessa. L'appuntamento più frequente della nostra vita, dei nostri giorni. Che ci accompagna come un promemoria nel nostro cammino, giorno dopo giorno. Ogni anno lo rinnoviamo, con gioia in una domenica afosa di giugno, almeno così si usa a San casciano, la mia Toscana fraternità.

 

Giugno, il mese di bilanci almeno per chi va a scuola come me, mese di inizio estate, vacanze, dove l'aria si fa euforica, elettrizzante, dove la promessa si fa vicina ed è tempo di una presa di coscienza . Di rivedere il nostro cammino, il nostro viaggio dove è arrivato, e tutti gli anni mi accorgo che il mio arrivo in realtà è sempre il punto di partenza, la promessa segna, delinea una strada da seguire, il modo di vivere per eccellenza ed io posso solo aspirare ad adempire tutte le promesse, posso cercare di concretizzarle, di renderle vive nelle mie giornate ma non sempre riesco.

Il giorno della promessa è emozionante, rivedi persone che da molto non vedi, condividi con Gesù e con i tuoi fratelli la gioia di dire quell'eccomi! Eccomi! Sono qui, ci sono, pronta a vivere nel profondo e a pieno la mia vita! La promessa ti dona anche quell'ansia da prima comunione, quell'ansia da presa di coscienza di quello che stai facendo. La promessa dona quella gioia e l'euforia che ti porta a voler urlare, la voglia di abbracciare durante il segno di pace il fratello che ti sta accanto, la voglia di cantare con tutta la voce che puoi il canto finale, la voglia di dire "grazie Signore"! Grazie, per la chiamata, per aver scelto me per questo cammino francescano, grazie. Ma la promessa a San casciano vuol dire anche saggio musicale di fine anno diretto da Marcello Cresti dopo mesi di prove, vuol dire anche mangiare bene grazie ai nostri cuochi, vuol dire anche vivere tre giorni chiusi in convento dietro i preparativi, vuol dire spendersi per i propri fratelli, vuol dire fraternità!
Un abbraccio grande grande

Giulia!

Condividi:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

Commenti: